Artemisia Bistrot


Via Principe Tommaso 18/A
10125 - Torino (TO)
: +39 011 7607495
: [email protected]

Valutazione 4.0/5 su 2 recensioni degli utenti Tripadvisor.
Classificato al N. 2.176 di 3.713 Posti Dove Mangiare a Torino

Cibo
Servizio
Qualità/prezzo

This slideshow requires JavaScript.


Dopo la parentesi al , ritorna in città lo chef Federico Allegri. Riparte da San Salvario, quartiere frizzante che negli ultimi anni ha subito un profondo processo di riqualificazione, e dove brulicano ristoranti e cocktail bar.
L’Artemisia Bistrot sorge nei locali dell’ex Welcome Cargo Restaurant in Via Principe Tommaso, in prossimità di Via Silvio Pellico.

Varcata la soglia del ristorante vi troverete di fronte ad un importante bancone bar. Proseguendo la sala si divide in due: per metà è occupata da un ampio tavolo conviviale, mentre l’altra metà è organizzata con circa 8/10 tavoli. L’ambiente è piacevole: i toni sono riposanti, i tavoli spaziosi, le sedute confortevoli e soprattutto non è acusticamente “stressante”!

Il menù dell’Artemisia Bistrot è veramente ben concepito: lo chef accosta piatti della tradizione a piatti di estrazione contemporanea, con un’attenzione maniacale agli ingredienti e impiegando le più disparate erbe aromatiche. Ci sono piatti vegetariani, ma c’è spazio anche per le frattaglie. Insomma, può soddisfare un po’ tutti i palati! La carta dei vini è un po’ ristretta, ma ben assortita ed i prezzi sono coerenti con il progetto.

Il nostro percorso partirà con un [em]Calamaro alla brace, emulsione di mandorla e olive nere affumicate[/em], proseguirà con dei Tortelli di fave ed erbe piccanti e terminerà con un magnifico Bonet ‘800.
Tutto strepitosamente buono! Un trionfo di sapori! Accostamenti azzeccati ed equilibrati! Anche il dessert è stato da 10 e lode, e oggi come oggi non è così scontato!

Chi vuole provare i sapori del territorio, può provare il Menù della Tradizione e per 38 euro vi serviranno: Vitello Tonnato, Acciughe del Cantabrico con bagnetto verde e burro di Isigny, Agnolottini del Plin ai tre arrosti, Capocollo brasato alle Mele e, per finire, il Bonet ‘800.

In conclusione l’Artemisia Bistrot è stata una piacevolissima scoperta: lo chef Federico Allegri è ritornato molto più maturo di come lo avevamo conosciuto alla nostra prima esperienza nel suo omonimo ristorante. Ci è piaciuto tutto dell’Artemisia Bistrot: il concept, la posizione, l’ambiente, il menù e la realizzazione dei piatti.

C’è ancora spazio per migliorare? Sì, assolutamente! Purtroppo il servizio è ancora un po’ lento e impacciato, ma siamo solo agli inizi, diamogli il tempo di oliare i meccanismi! Poi, vista l’importanza che è stata data al bancone del bar, pensavo ci venisse proposta una carta dei cocktail, prima e/o dopo cena. Invece niente, silenzio assoluto. Peccato!

Calamaro alla brace - Artemisia Bistrot

Restaurant Name: Artemisia Bistrot

Restaurant Description: L'Artemisia Bistrot è il nuovo progetto dello chef Federico Allegri. Si trova a Torino nel vivace quartiere di San Salvario e propone cucina contemporanea.

  • Cucina
  • Servizio
  • Location
  • Qualità/Prezzo
3.8

Cosa ne pensano gli utenti di


Torino, Italia
Valutazione: 4/5
Una conferma!
Avevamo già provato la cucina dello chef Allegri nel suo ristorante a Rivoli, trovarlo a Torino è stato una conferma! Cibo ottimo, servizio eccellente grazie alla maitre Elisa, gentile e sorridente...Leggi la recensione completaLeggi tutte le recensioni


Torino, Italia
Valutazione: 4/5
GIOVANISSIMO CHEF MOLTO PROMETTENTE
Abbiamo cenato in questo ristorante aperto da pochissimo ma il cui chef si era gia' distinto in passato al Ristorante Allegri di Rivoli. Apprezzando la possibilità di costruirci un menù degustazione...Leggi la recensione completaLeggi tutte le recensioni

SCRIVI UNA RECENSIONE SU TRIPADVISOR

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: